Gestione del rischio

  • Sicurezza e gestione delle emergenze:La struttura si impegna a garantire ai lavoratori e all'utenza condizioni di sicurezza rispondenti alle normative vigenti ed è dotata di un piano per fronteggiare le emergenze con personale formato ed addestrato.
    #ALLA SEGNALAZIONE DI UNA EMERGENZA SI DEVE:CHI RILEVA UNA SITUAZIONE DI EMERGENZA DEVE:
    1 Sospendere immediatamente ogni attività Avvertire immediatamente il personale interno mantenendo la calma e cercando di fornire tutte le informazioni relative all'emergenza in corso
    2 Allontanarsi rapidamente dalla zona interessata dall'emergenza seguendo l'apposita segnaletica e le indicazioni del personale interno della struttura o di eventuali soccorsi esterni.
    Seguire le indicazioni del personale interno o dei soccorsi esterni, evitare azioni individuali avventate
    3 Se non è possibile contattare il personale interno contattare direttamente i Vigili del Fuoco al n° 115

     

    Per informazioni supplementari o approfondimenti relativi alla gestione della sicurezza è possibile contattare il Servizio di Prevenzione e Protezione.

     

  • Rischio clinico:Le attività sanitarie comportano sempre un rischio per il paziente, sia in quanto intrinsecamente pericolose, sia per la possibilità che gli operatori commettano degli errori. La gestione del rischio clinico si prefigge l'obiettivo di ridurre i rischi di danno al paziente derivante dalle attività sanitarie. In linea con quanto previsto dal Piano Sanitario Nazionale 2006-2008, dal disegno di legge 11 maggio 2007 recante "Disposizione in materia di sicurezza delle strutture sanitarie e gestione del rischio clinico nonché di attività libero professionale intramuraria e di esclusività del rapporto di lavoro dei dirigenti del ruolo sanitario del Servizio Sanitario Nazionale", dalle Raccomandazioni sinora emanate dal Ministero della Salute, nonché dalle indicazioni espresse dagli enti regionali in merito al rischio clinico, l'azienda ha redatto e messo in atto un "piano per la gestione del rischio clinico". Tale piano è finalizzato alla gestione dei rischi legati alle responsabilità degli operatori sanitari attraverso il monitoraggio delle non conformità, l'analisi, le modalità di trattamento e di risoluzione. Il Referente Aziendale per la gestione del rischio clinico è il Direttore Sanitario.
Open

Ricerca